bianco e nero

come una foto. in bianco e nero. nessuna concessione al colore, alla spettacolarita', ai nuovi barbari. bianco e nero colori vividi dell'essenziale, solo l'autenticita' della forma. della sostanza. l'occhio vede e non si inganna.
"questo e' il mio segreto.
veramente semplice.
si vede bene solo con il cuore.
L'essenziale e' invisibile agli occhi."
Il piccolo principe. A.d.S-E.

mercoledì 8 settembre 2010

kymera, o chimera?



x factor.
l'ho seguito in questi due anni, la prima edizione l'ho persa, poi mi sono divertita.
come spesso accade in tv, un programma e' reso fruibile da chi lo fa.
morgan non e' un mostro di simpatia ma io ho amato e goduto della sua intelligenza. uno spirito critico senza eguali. certo l'occhio, oltre al tono dell'umore spesso sparato in orbita, tradiva un nistagmo non certo procurato dalla red bull, machissenefrega. questa, come altre che diro', sono cose che non mi riguardano.
io prendo, assorbo, dalla sua intelligenza, cocaina e moglie stronza manipolatoria di bambini non sono fatti miei, ma molto privati. e nemmeno la sua redenzione.
amo l'intelligenza che sa esprimersi al massimo delle sue potenzialita', dal linguaggio all'osservazione, dalla sapienza alla conoscenza. questo mi piace, e questo vedo in morgan, in tv.
diciamo che il programma ha perso il suo spirito vivificante, per me e' gia' noia.
l'ho visto con il pc sulle gambe, ho avuto anche il tempo di scrivere al rospo, commentanto il suo ultimo post, che tra i miei traumi ce n'era uno in atto...la visione di NEVRUZ che canta "se telefonando". scioccante, ma almeno divertente.
pensavo fosse finita li' ma era solo l'inizio.
la prima botta e' stato il caso umano, stefano. non e' che sia balbuziente ragazzi, e' una persona con un disturbo grave. una faccenda seria. a tratti ho pensato che solo ruggeri avesse il fegato di dire NO, di pensare a quello che fa. ma vedo che anche lui e' fagocitato. non si salva NESSUNO. no nessuno.
e' l'unico che dice del ragazzo che non e' pronto, ma il problema non e' stefano, o almeno non lo so, e' il meccanismo perverso stritolante della televisione. l'handicap diventa oggetto di interesse se travestito almeno, dico almeno, di talento. questo handicap, una vita immagino infelice fissata sul trauma e raggelata nella comunicazione interpersonale, ha almeno il dono di portare, all'occorrenza, un vestito buono. di essere guardabile. non vogliamo dargli la sua occasione? di cosa? di cantare? pensate che ci fermeremo qui? o di redimersi? di guarire, lo avete pensato.
cio' che il sociale non ha potuto, cio' che per strada non si guarda perche' non piace e non ci somiglia, puo' e fa vedere la televisione.
la televisione puo' tutto, ma solo se cio' che mostra puo' essere consumato come una bibita. bisognerebbe non dimenticarlo.
la televisione non ha mai pudore, ora meno che mai, la televisione vende, anche il brutto, se per la serata puo' mettersi giu' da gara.
provo pena per stefano, che dice si, che ci va in televiione, che canta, che sara' votato perche' non riesce, nonostante uno sforzo sovrumano, a dire una parola per intero, ma sa cantare. chi potra' mai dirci cosa di lui verra' premiato? il buon canto o la pena caritatevole e salvifica dell'anima buona degli italiani sfoderata per l'occasione?
un'esposizione carica di rischi, per stefano prima di tutti.
so che in molti non capiranno, ma il mio rispetto per il dolore e la fatica di vivere nella disabilita' mi dicono che questa non e' un'operazione buona. se lo fosse anche stata nelle intenzioni, vogliamo crederci?, non lo sara' negli effetti.
ma l'affondo arriva con i Kymera. e con la dichiarazione della geniale tatangelo, cisalvichipuo'.
allora cosa dite siamo pronti per avere una coppia gay in rai prima serata? pensate che lady tata abbia fatto un'operazione di grande coraggio? o e' cosa di cui vergognarsi, come probabilmente e' successo per uno dei due componenti della coppia?
la liberta' sta nel fatto che a nessuno, dico nessuno, dovrebbe interessare cosa fanno, oltre a cantare, i due ragazzi da soli in una stanza o la liberta' va a farsi fottere quando un decerebrata ha bisogno di urlarlo come fosse una grande opera di umanizzazione?
la liberta' starebbe nel fatto che per nessuno conti se i Kymera, qual nome piu' azzeccato, sono fratelli di sangue o di letto, se una coppia a ballando con le stelle lo fa a pecorina o preferisce divertirsi con il vibratore o in una gang bang, se il presidente del consiglio tromba con una diciottenne e se marrazzo va con i trans. a me non interessa, perche' sono libera di pensiero e di testa e ognuno fa quello che vuole nella sua vita privata, io prima di tutti.
vengo valutata per come faccio il medico, non se mi piace andare a letto con due uomini o con una mia collega. e poiche' il mio sesso, in tutti i sensi, non interferisce con il mio mestiere e nella mia etica professionale, nessuno mi puo' giudicare. (adoro caterina caselli, da bambina con questa canzone non mi fermava nessuno).
l'umiliazione sta nel fatto che una realta' privata debba essere resa pubblica per essere approvata, pensata come "normale", accettata dal palinsesto. come se questa realta' privata potesse compromettere o esaltare cio' che conta, cioe' la sostanza, cioe' il saper fare. se i kymera sanno cantare, se la coppia sa ballare, se il presidente del consiglio sa badare agli interessi pubblici e non privati, se marrazzo sa fare onestamente il suo mestiere nella regione lazio.
questo conta.
ora i kymera mi hanno fatto pena, sotto molti punti di vista, come due animali rari da esposizione -salvo solo ruggeri, che intuisce la questione, quando dice ai due che rispetto a loro romina e albano sembrano i clash- e soprattutto per il canto, o, quanto meno, per l'esibizione di ieri sera. il loro modulo e' vecchio, gia' sentito in tutte le edizioni di x factor, non mi sono piaciuti. per me l'elimimazione era scontata. ma dobbiamo dimostare di essere pronti, giusto? un altro caso umano, doppio, da proteggere.
ma proteggetemi dalla tatangelo e dalle sue dichiarazioni orgogliose e urlate in nome della liberta' e che, invece, la liberta' di essere chi vogliamo senza bisogno di dichiararlo affossano, proteggetemi dai commenti a canzoni e cantanti che non sono mai andati oltre a "interessante" -a un certo punto lo hanno detto tutti e 4!!- a "imprecisioni", a "intonazione", a "giovane eta'", a " ci sono rimasto male", a "bravo".
BRAVO. cazzo bravo. altro?
se sei niente il tuo giudizio e' zero. mitica, dove l'ha letta?
morgan...dove sei??

19 commenti:

monteamaro ha detto...

Non ho mai seguito o visto X Factor, il tuo post però mi fa incuriosire, soprattutto mi piace, quanto dici a proposito di Morgan.
Da anni frequento per scelta di vita, un sacco di gente che potrebbe aver nome Morgan, nulla quindi mi stupisce, se non, gli spropositi di chi pur non conoscendo il problema, veste toga ed ermellino.
Benvenuta al Club cara Rossa!

lupo ha detto...

programmi come X Factor o Amici mi fanno cagare... La gavetta non esiste

Rofrano ha detto...

mai avuto tempo di guardare la televisione

Tequila ha detto...

Posso fare un'ovazione per te???
una sola cosa... Come non mi importa di quello che fanno in camera da letto i Kymera, non mi importa del disturbo di stefano... La pelledoca che m'ha fatto venire ieri sera con Notturno (sarà che adoro la canzone o che lui è realmente bravo) la dice lunga!

Il rospo dalla bocca larga ha detto...

La prima serie l'ho persa, la seconda e la terza le ho seguite integralmente dai provini all'ultima puntata perchè la mia metà ne era appassionatissima fin dall'inizio e devo dire che Morgan dall'inizio fu il mio punto di riferimento della trasmissione... Avevo sulle spalle tutti i cd originali dei Bluvertigo e quindi questo mi faceva prediligere lui a priori, ma a posteriori lo apprezzavo anche di più per tutto quello che giustamente hai detto... E fanculo la droga, che non c'appizza na mazza con la musica. Questa quarta serie vede la perdita del punto di riferimento, ma l'ingresso di Elio, e io di Elio non ho 6 CD, ma ho tutto... Elio per me è come un Dio, lo vedo entrare vestito da Morgan e subito parto a ridere... Il programma è sottotono, non c'è Morgan e i giudizi sono piatti e benevolenti, solo Elione ogni tanto mi fa fare qualche risate... Sui Kymera ti do ragione... Vista la faccia di quello con i capelli corti dopo il "sono orgogliosa di avere una coppia omosessuale in prima serata" di Lady TaTa? Quella ragazza di periferia di cui pochi giorni fa sparlavo sul mio blog si è confermata una demente... Una che sbandiera in quel modo certe cose è più deleteria di un omofobo. Stendiamo un velo pietoso... (Anche secondo me andavano eliminati loro per la pietosa versione di Frozen comunque) Mentre su Stefano, che chiamo adorabilmente "Sguardone" purtroppo non parlo... Mi hanno fottuto... Quando entra resto in silenzio. Mi fa pena. Sa pure cantare, ma il dramma umano prende il sopravvento... Forse vincerà e non so quanto conterà la sua bravura nel cantare ed il bello è che forse mi ritroverò a fare il tifo per lui... A patto che venga prima eliminato quel lurido fottuto pazzo scatenato di un Nevruz.

Nevruz for president.

Rossa for presidentessa! :D

Erotici Eretici ha detto...

Concordo su tutto, e come al solito i tuoi post sono lucidi e ben scritti. Possiedi una capacità di sintesi davvero rara. Anche io, come Tequila, forse mi discosto un pò per quel che riguarda Stefano e i Kymera ma capisco perfettamente quello che intendi. Temo anche io che il suo handicap venga strumentalizzato e che non venga valutato per quel che veramente trasmette. Come dici tu, la televisione ha il potere di farci vedere e aggiungerei ricordare quello che le persone tendono troppo spesso a dimenticare e non voler vedere. Ci sono aspetti negativi si, ma anche positivi. E' squallido lo strumento, è squallido che una società debba ricorrere a questo per ricordare, riconoscere la disabilità. La strumentalizzazione serve solo a scuotere le coscienze intorpidite. Cmq la trasmissione la seguo da sempre e .... ridateci morgan!!! in fin dei conti della zia tata non se ne sentiva l'esigenza, per la sua esperienza poteva pure andare a fare la valletta in una trasmissione sul calcio se si voleva solo raggiungere l'effetto bella figa. E la Mara come donna ne vale 10.
yin

Rossa ha detto...

buongiorno Monteamaro. eccoti qui. sono nel club dei morgan? lusingata, veramente lusingata.

Rossa ha detto...

lupacchiotto come sei caustico. definitivo. x factor non era male, ora non lo so. io la gavetta l'ho fatta mondo cane, forse non è nemmeno finita!!

Rossa ha detto...

Rofrano, quello che dici è molto snob. la televisione è nella nostra vita, modifica e manipola la realtà. è un dato di fatto, la prende e la restituisce modificata. sei alla ricerca di concretezza? eccola!!
dai a parte questo, a volte qualcosa di buono c'è. come il rigoletto. io mi illudo di scegliere. ma forse non è vero, la televisione sceglie me.

Rossa ha detto...

bum bum che piacere. ciao.
quel che dici ha un senso, te ne freghi, quel che ti piace lo prendi. forse sono troppo rigida, vedo manipolazione dove non c'è, vedo male dove c'è opportunità, vedo disagio dove c'è solo bel canto. non lo so, rimango perplessa.

Rossa ha detto...

ciao rospo. concordo su tutto quel che dici. elio è simpatico, e bravo!!, e ha fatto ridere anche me, ma non ha lo spessore intellettuale di morgan, nel bene e nel male. morgan non è simpatico. ho visto bene la faccia del kymera o ho patito con lui l'umiliazione, e sulla giggia siomo d'accordo. su stefano capisco che ti ha catturato, e come te moltissimi altri ne sono certa, io sono rimasta fredda di ghiaccio, ho solo pensato che quel che vedevo non mi piaceva. forse sbaglio ma spero con tutto il cuore che non vinca. lo spero, lo spero, lo spero.

Rossa ha detto...

yin, il tuo passaggio qui mi fa grandissimo piacere. ciao.
gli aspetti positivi sono quelli di dare un'opportunità a un ragazzo altrimenti dimenticato dentro le mura di casa? forse è vero. ma forse è così grande l'opportunità che rischia il tracollo per il peso. posso sembrare eccessiva, rossa, negativa, ma non sono convinta della bontà dell'operazione.
la giggia è gia una caricatura di se stessa, notato il trucco? forse devi parlarle yin...

Erotici Eretici ha detto...

No no Rossa, l'unica cosa positiva sta nell'opportunità sua personale di esprimersi in questo modo se è quello che vuole. Non sei rigida per nulla, comprendo benissimo quello che rischia, infatti mi spaventa. Ma forse siamo noi ad avere pregiudizi riservandogli queste premure, forse gli autori del programma lo trattano alla pari con gli altri perchè non vedono pericoli, forse non sfrutteranno la sua disabilità per incollare allo schermo cuori sensibili dalle lacrime facili, forse non cercano il disappunto sguaiato e urlato nel momento in cui verrà eliminato, purchè se ne parli ... Forse.
Il trucco è la sua messa in scena più riuscita ed è un vero peccato perchè è pure caruccia la ragazza. Ora consulto l'agenda per trovare un minuto per dirle due paroline.
Yin

Lazlo ha detto...

Dunque, intanto buonasera, bel blog davvero. Poi, è la prima volta che mi capita di leggere qualcosa e non aver niente da aggiungere, almeno a caldo, a freddo non lo so. E' brutto mi rendo conto, ma sono totalmente in accordo con quanto hai detto. Ecco, non ho aggiunto nulla...

Tequila ha detto...

no no Rossa... io concordo con te che lo stiamo "sfruttando"... d'altra parte di casi umani è stranamente pieno quest'anno... però a me importa poco... io non seguo la striscia giornaliera, io non vedo le dinamiche da reality che stanno dietro alle prime serate... io vedo solo le esibizioni di quelle due ore... e francamente se uno è caso umano, mentre canta, non lo vedo... vedo solo se mi piace come canta o no... e a me il notturno di stefano ha fatto venire i brividi, indipendentemente dalla balbuzie!

Rossa ha detto...

allora, inatanto buongiorno Lazlo.
sono contenta di ciò che scrivi, aspetto magari un post che ti trovi meno in accordo per confrontarmi più a fondo con te.
passo a trovarti.
grazie
Rossa

Rossa ha detto...

nemmeno io vedo le trasmissioni diurne che spiano dentro. mi viene il vomito. guardo solo la trasmissione serale, o guardavo, mi piaceva il confronto intelligente.
forse il tuo è l'atteggiamento giusto, quello della fuizione del prodotto senza tante menate, in antitesi a ciò che gli autori cercano, la ricerca un po' morbosa del caso televiso speciale.

Setarossa ha detto...

Mai e dico mai seguito Xfactor e spero di non esse risucchiata nel meraviglioso e luccicoso tunnel marcio dei reality. E' dal grande fratello tre o 4 che ne sono fuori e spero di non finire con cattive compagnie che mi coinvolgano. Anche a me, non interessa la vita privata dei personaggi pubblici. Altro discorso, a mio avviso, è quando un presidente della regione va a trans, mentre è con l'auto blu, e se la porta a spese mie qui e lì. Ciò che mi dispiace e mi amareggia è che la maggior parte dei politici hanno un curriculum sufficientemente sgradevole da permettere a tutti di screditarli per il loro lavoro. Invece cosa accade? Se ne vanno via perchè umiliati per i loro gusti sessuali.

Rossa ha detto...

buongiorno setarossa.
condivido quel che dici, privato è privato, non con l'uso del mezzo pubblico. ma alla fine è che tutto invece si è fatto piccolo piccolo, il mondo della politica è piccolo piccolo, una casa chiusa, un cortile di comari, una bagarre domestica, una rimpicciolimento globale. e le questioni serie non prendono respiro.
a presto
Rossa