bianco e nero

come una foto. in bianco e nero. nessuna concessione al colore, alla spettacolarita', ai nuovi barbari. bianco e nero colori vividi dell'essenziale, solo l'autenticita' della forma. della sostanza. l'occhio vede e non si inganna.
"questo e' il mio segreto.
veramente semplice.
si vede bene solo con il cuore.
L'essenziale e' invisibile agli occhi."
Il piccolo principe. A.d.S-E.

martedì 1 giugno 2010

parole note - eterna presenza



nel cammino della mia ricerca sulla voce, sulla poesia, sulla lettura ad alta voce...e sul vento... scopro:
Parole Note.
un'iniziativa interessante, poesie lette ad alta voce, da voci note, alcune veramente in sintonia con il cuore. Filippo Timi trapassa.
un e' questa, di Salinas.
eterna presenza.
legge Claudio Santamaria.
ma ce ne sono molte altre.
la poesia non finisce mai. nemmeno quando e' finita.

Eterna presenza
di Pedro Salinas


Non importa che non ti abbia,
non importa che non ti veda.
Prima ti abbracciavo,
prima ti guardavo,
ti cercavo tutta,
ti desideravo intera.
Oggi non chiedo più
né alle mani, né agli occhi,
le ultime prove.
Di starmi accanto
ti chiedevo prima,
sì, vicino a me, sì,
sì, però lì fuori.
E mi accontentavo
di sentire che le tue mani
mi davano le tue mani,
che ai miei occhi
assicuravano presenza.
Quello che ti chiedo adesso
è di più, molto di più,
che bacio o sguardo:
è che tu stia più vicina
a me, dentro.
Come il vento è invisibile, pur dando
la sua vita alla candela.
Come la luce è
quieta, fissa, immobile,
fungendo da centro
che non vacilla mai
al tremulo corpo
di fiamma che trema.
Come è la stella,
presente e sicura,
senza voce e senza tatto,
nel cuore aperto,
sereno, del lago.
Quello che ti chiedo
è solo che tu sia
anima della mia anima,
sangue del mio sangue
dentro le vene.
che tu stia in me
come il cuore
mio che mai
vedrò, toccherò
e i cui battiti
non si stancano mai
di darmi la mia vita
fino a quando morirò.
Come lo scheletro,
il segreto profondo
del mio essere, che solo
mi vedrà la terra,
però che in vita
è quello che si incarica
di sostenere il mio peso,
di carne e di sogno,
di gioia e di dolore
misteriosamente
senza che ci siano occhi
che mai lo vedano.
Quello che ti chiedo
è che la corporea
passeggera assenza,
non sia per noi dimenticanza,
né fuga, né mancanza:
ma che sia per me
possessione totale
dell'anima lontana,
eterna presenza.

leggete.
poi ascoltate.

http://www.youtube.com/watch?v=d7wP7wnxM2o

9 commenti:

Tequila Bum Bum ha detto...

brividi e basta

Rossa ha detto...

bello vero? scaricalo da i-tunes, sono pochi euro. forse c'e' troppa musica per i mei gusti, ma sono da ascoltare.

The Cunnilinguist ha detto...

ma perchè io non riesco ad emozionarmi con le poesie? Sono così cinghiale?

Rossa ha detto...

ma hai ascoltato? ascolta con il testo davanti...non è possibile, mostro che sei!! dai scaricalo anche tu, ce ne sono 10, una ti piacerà dico io.

lupo ha detto...

Timi è trapassato? Quando?
W FILIPPO TIMI

Rossa ha detto...

timi e' davvero un personaggio. a breve posto anche lui, il suo testo e' notevolissimo, la sua voce anche di piu'.

The Cunnilinguist ha detto...

ho sempre ammirato chi riesce a scrivere certe cose.
ma non riesco ad emozionarmi...sono sensibile come un badile

Rossa ha detto...

fai solo finta, non penso tu sia insensibile, anzi. le poesie non devono piacerti per forza. però penso anche che c'è un educarsi all'ascolto, di tutte le cose.

pesa ha detto...

bello! grazie :-))) le tue segnalazioni sono sempre preziosissime. nel cd ci sono alcuni brani che travolgono, questo di salinas è senz'altro uno di quelli.
certo, ascoltare una poesia letta da un attore è coinvolgente, ma credo che l'effetto, l'emozione, raggiunga il massimo livello (andando oltre l'abilità e la tecnica vocale) se ci viene offerta da una persona amata. una sorta di intima condivisione, ecco.
alla prossima

PS: kermit...? posso...? lo so che mi smonterai con una delle tue frasi fulminanti :-))) ma leggere allo stesso tempo 'ammirazione' e 'non mi emoziona' mi fa proprio strano, non so, c'è qualcosa che non torna :-))) è come fare a pugni con se stessi :-)))