bianco e nero

come una foto. in bianco e nero. nessuna concessione al colore, alla spettacolarita', ai nuovi barbari. bianco e nero colori vividi dell'essenziale, solo l'autenticita' della forma. della sostanza. l'occhio vede e non si inganna.
"questo e' il mio segreto.
veramente semplice.
si vede bene solo con il cuore.
L'essenziale e' invisibile agli occhi."
Il piccolo principe. A.d.S-E.

domenica 14 ottobre 2012

venerdì pomeriggio. 12 ottobre. silence

parto da qui.
3 giorni di un'intensità inaudita. artisticamente e intellettualmente parlando.
per il resto, passo.
le cose non funzionano, non vanno.
mi ritrovo da sola, sempre, a fare tutto da sola, sempre.
sola.
vivo così, autisticamente.
col mondo non comunico.
e se lo faccio viene male.
mi nutro di cose, per sopravvivere.

eccole.

Maurizio Strippoli- silence
Il silenzio di un ricordo ovattato nella mia memoria. Una porta emotiva che si apre lentamente, nascondiglio e manifestazione di un’identità perduta e ora ritrovata. Il mio è un viaggio interiore attraverso i pensieri che ora si rannicchiano al mio fianco e si acquietano nel più totale dei silenzi.



Matteo Varsi - this side of paradise 
this side of paradise è come un album di ricordi, brandelli di storie abbozzate che riprendono vita attraverso l'immaginazione di chi le osserva. Personaggi tra veglia e sonno, sonnambuli in bilico tra decadenti visioni del reale e lontane visioni oniriche.


sono tornata sulle orme dell'impossible project, mi mancava, tra gli altri, lo IED, Istituto Europeo di Design, che ospitava questi due autori, capaci, emozionanti. un luogo giovane, abitato da giovani, sale affollate da computer, spazi di discussione e creazione, e un angolo dedicato, temporaneamente, alla fotografia istantanea. è stato bello passeggiare per questa zona di Milano, a me sconosciuta, via Sciesa, via Anfossi, molti giovani, moltissimi, ambienti easy, negozi originali, pasticcerie antiche, negozi di cibo "alla spina", locali rap, pop, rock.
è stato bello e triste, come tutto questo lungissimo fine settimana.
come queste polaroid, un po' vive, un po' nascoste.


5 commenti:

il giardino di enzo ha detto...

Cara Rossa, la tua solitudine un po' traspare, viene fuori dalle tue parole, anzi dal tuo tono di voce.
Non mi sembra una solitudine forzata, mi rimanda piuttosto una sorta di scelta, magari obbligata dalla insufficienza/inconsistenza dell'altro. Non so se posso esserti utile, non credo, mi sembri una persona abbastanza completa (ormai è un po' che bazzico i tuoi luoghi).
E comunque con il mondo (parere mio) comunichi benissimo, forse mancano un po' di orecchi, ma a questo è impossibile porre rimedio nel breve, è un progetto lungo e del quale non vedremo la fine.
Buon tutto, vai! Come dice Rossella O'Hara "Domani è un altro giorno..."
Saluti molti

Paolo

Rossa ha detto...

ciao Paolo,mi sei utile eccome,sei presente. comunicare qui è facile,scrivo e nel virtuale siamo tutti migliori di quel che siamo nel reale. qui sono nel mio formaggio, è più dura quando esco dalla tana.
la giornata sarà migliore senz'altro.
Rossa.

Anonimo ha detto...

Buonasera,

Mi chiamo Matteo Varsi e sono fotografo.
dopo le innumerevoli segnalazioni che ho ricevuto e che continuo a ricevere , ho deciso di contattarvi per segnalarvi il problema.
Molte persone cercando notizie su di me tramite google hanno riscontrato 4 immagini non mie ( relative invece a Maurizio Strippoli )
Suppongo sia il solito problema di indicizzazione...
La invito a risolvere al piu presto il problema ( anche togliendomi dall'articolo se necessario ) in caso contrario sarò costretto a prendere altri tipi di provvedimenti.
Sicuro che saprete ovviare all'inconveniente
Distinti saluti,
Matteo Varsi

Rossa ha detto...

Buongiorno,
le foto le ho viste allo IED ed erano indicate e presentate come io ho riportato, le ho segnate su un libro di appunti e le ho cercate sul web.
Mi dispiacerebbe toglierle perchè sono belle e mi piacciono molto, vorrei che Lei mi indicasse la cosa corretta da fare, quali foto sono sue e quali di Strippoli, magari le ho invertite.
Se invece non c'è soluzione toglierò le foto indicate a suo nome e lascerò solo le altre.
Grazie e mi scuso per il disguido.

Rossa ha detto...

Per Matteo Varsi. Ho cercato di capire meglio il problema e adesso l'ho capito. alla prima lettura non mi era chiaro. il problema è di Google e non mio, se si apre la pagina da cui sono estratte le foto poi si capisce che le foto sono attribuite correttamente, con nomi e cognomi e commenti più che lusinghieri.
ad ogni modo se preferisce cancello tutta la parte che la riguarda lasciando solo le foto di Strippoli. mi dia una risposta, non mi piace avere una situazione non risolta sul mio blog, non desidero danneggiare nessuno. grazie.