bianco e nero

come una foto. in bianco e nero. nessuna concessione al colore, alla spettacolarita', ai nuovi barbari. bianco e nero colori vividi dell'essenziale, solo l'autenticita' della forma. della sostanza. l'occhio vede e non si inganna.
"questo e' il mio segreto.
veramente semplice.
si vede bene solo con il cuore.
L'essenziale e' invisibile agli occhi."
Il piccolo principe. A.d.S-E.

lunedì 27 giugno 2011

luna park

in bianco e nero.
un classico.
fa un po' fellini.
e vabbè.
poi a colori, la prossima puntata è a colori.












9 commenti:

The Cunnilinguist ha detto...

belle :-)
sabato sera c'era a Shit City una serata con varie cose tra cui foto
vedendo le tue e quelle esposte mi convinco sempre di più che per fare foto ci voglia una certa sensibilità che io non ho...voglio dire vedo quello che vedi tu ma probabilmente in modo diverso...io in modo più superficiale e tu e chi ama la fotografia, in modo più profondo.

Titaniumx7 ha detto...

detesto i luna park!
Le foto, specie la 1 e la 3 sono molto belle
Brava

Smaug ha detto...

ma bene!

Rossa ha detto...

intanto qui siete tutti galantuomini.
e mi piace direi.

Rossa ha detto...

caro cunny amico mio, non lo so, secondo me e' proprio l'occhio che cambia, il modo di guardare, ma si tratta di imparare credo. non so se il mio insegnante sarebbe contento.
pero, grazie sai...

Rossa ha detto...

Titanium ciao! il bello di questo luna park e il motivo per cui l'ho fotografato e' che era VUOTO. di giorno, in pieno sole. era diverso.
grazie, si sono venute bene.

Rossa ha detto...

mio draghetto, di poche parole come sempre...

il giardino di enzo ha detto...

Molto belle, si fa un salto indietro di quarant'anni, le giostre (da noi "le carrozzine") attraversano il tempo inossidabili e a me piacevano le carrozzine.
Le ultime mi piacciono un po' meno, quei disegni in bianco/nero forse non mi rendono il giusto.
Buona serata Rossa

Rossa ha detto...

forse renderanno di piu' a colori, potresti avere ragione. il luna park abitato non mi piace, mi mette pressione, ma deserto di giorno e' un luogo attraente. mentre fotografavo mi si avvicinavano i proprietari delle giostre e mi chiedevano se fossi giornalista. mi sentivo in un film in bianco e nero, ho davvero pensato a Fellini.