bianco e nero

come una foto. in bianco e nero. nessuna concessione al colore, alla spettacolarita', ai nuovi barbari. bianco e nero colori vividi dell'essenziale, solo l'autenticita' della forma. della sostanza. l'occhio vede e non si inganna.
"questo e' il mio segreto.
veramente semplice.
si vede bene solo con il cuore.
L'essenziale e' invisibile agli occhi."
Il piccolo principe. A.d.S-E.

giovedì 15 settembre 2011

impossible project

la magia in una polaroid.




queste foto le fa Sonia Guazzoni che le espone al Fashion Cafè di Milano.
in verità sono esposte malissimo, al buio, senza spazio per osservarle, ma sorvoliamo.
le polaroid sono bellissime.
l'autrice ha chiamato questa raccolta "imprecisa-mente" e, in effetti, la forza di queste immagini sta nella mancanza di definizione, nello sfuocamento, nell'imprecisione. nell'imperfezione in totale antitesi con l'andamento digitale iperdefinito dei nostri tempi. mi ha raccontato le giovane artista che ormai le polaroid, così come le ha fatte lei, non si possono più fare. non esistono più le pellicole e, se si trovano, quelle odierne non hanno più la capacità di catturare la luce in questo modo così, a mio parere, antico. così sognante.
c'è un sito, the impossible project, in cui sono raccolte immagini, indicazioni di mostre, e progetti "impossibili" per coltivare ancora questo ambito fotografico tanto piccolo quanto espressivo, in cui ho trovato foto di luminosa bellezza.


la polaroid la usava mio padre per fare foto immediate durante le feste, in particolare durante il pranzo di natale e santo stefano. mi ricordo quelle immagini prodotte all'istante, la lenta formazione dei profili su quel rettangolo di cartoncino, lo sventolamento per fare prima, l'attesa e poi i faccioni sorridenti.
vi dico che ieri ho rimpianto in modo doloroso di non aver conservato quella macchina, quella scatolina magica. ho provato invidia per questa creatività così suggestiva e ho provato dispiacere oggi a non trovare che 4 foto in croce di quelle 30 che ho visto ieri.

14 commenti:

Titaniumx7 ha detto...

Ciao Rossa,
Polaroid spettacolare, mi ricordo quando mi regalarono la mia. quanti ricordi ingialliti... peccato che le cartucce non fossero proprio economiche.
E' vero le foto non erano un gran che ma potevi vederle subito e tutto sommato avevano un qualcosa di particolare.
Oggi ho un'app sullo "smartphone" che permette di fare foto simili, anche se con meno fascino.

PS non ho capito un commento che hai fatto ad un mio post... l'ultimo commento...

Amore_immaginato ha detto...

Allora ti faccio una promessa: se per caso vado e la trovo al balon, la prendo e te la regalo!
Ciao Rouge

nonsòchecazzom'èpreso ha detto...

Rivivo gli stessi momenti della formazione dell'imagine..
baci

il giardino di enzo ha detto...

A noi fratelli fu regalata in occasione di un Natale, tanti ma tanti anni fa. Non fu quasi mai usata, chissà dove sarà oggi, forse nel sottotetto di casa dei miei.
Le tue parole si sono soffermate sulla cosa più bella, l'attesa della composizione dell'immagine, i sorrisi ansiosi, lo sventolare.
Ah, bei tempi :)
Ciao!

Rossa ha detto...

si ma dallo smartphone non esce il cartoncino prima nero poi giallo poi colorato...esiste un'estetica dell'oggetto, e da uno smartphone non mi aspetto nulla di poetico!!
dici che le foto non erano un gran che, eppure ne vedo di bellissime.

non sono sicura del commento a cui ti riferisci, mi ricordo di aver visto se avevi risposto e non lo avevi fatto, forse proprio per quello che mi dici. mi rammentii di cosa parlavo?

Rossa ha detto...

non dirmi queste cose A. che poi ci credo, che ci credo sempre, a tutto, io...certo sarebbe meraviglioso!!!

Rossa ha detto...

la definizione vaga del profilo o lo sventolamento del cartoncino?!
baci nonsoche...

Rossa ha detto...

prova a vedere se la ritrovi Enzo, nel sottotetto, sai che gioia ritrovarla...mi immagino la tua come una famiglia numerosa tradizionale e calda. sarà stata così??

Amore_immaginato ha detto...

Rouge, io non parlo mai tanto per dire le cose.
Che sono psicodelirante con percorsi ansiosi, ma quando faccio una promessa, non è mai a casaccio.

S. ha detto...

adoravo quelle foto e ricordo quando arrivo' " la novità" a casa mia in anteprima...
purtroppo con il tempo tendono a sbiadirsi, una cui tenevo tanto, per motivi affettivi, l'ho scannerizzata per " salvarla" dovrò farlo anche per le altre appena avrò un po' di tempo.
bacio Rossa.

Rossa ha detto...

va bene A. ti prendo sul serio allora.

Rossa ha detto...

anche io ne conservo alcune. è vero sbiadiscono, ma io lascio fare al tempo...

Anonimo ha detto...

Buongiorno Rossa, grazie delle tue parole e della tua attenzione. Visto l'amore che smuove la polaroid mi impegnerò a farne altre in un modo o nell'altro, a ricreare certe pagie dello sguardo. Buoni sguardi intorno ad ognuno. Sonia Guazzoni

Rossa ha detto...

Ciao Sonia, grazie della visita!! come mi fa contenta! Allora io aspetto nuovi "sviluppi"... A presto.