bianco e nero

come una foto. in bianco e nero. nessuna concessione al colore, alla spettacolarita', ai nuovi barbari. bianco e nero colori vividi dell'essenziale, solo l'autenticita' della forma. della sostanza. l'occhio vede e non si inganna.
"questo e' il mio segreto.
veramente semplice.
si vede bene solo con il cuore.
L'essenziale e' invisibile agli occhi."
Il piccolo principe. A.d.S-E.

lunedì 21 maggio 2012

l'illusione di Istanbul

“La pace sia con voi. Io sono la Luce del Mondo”.










e la macchina fotografica?
il gioco dell'illusione era fragile dall'inizio.
ricordo i veli delle donne, i capelli raccolti e nacosti, il fascino inarrivabile
l'americana sguaiata in ciabatte e la donna araba composta e misteriosa. l'abisso delle culture
l'harem del topkapi, vita da concubina, schiava o regina?, tra la magia dei mosaici dorati e dei velluti rossi
il lucore azzurro della moschea blu
il buio riflesso sull'acqua delle cisterne
la voce del muezzin alle cinque del mattino, la sua ipnosi inquietante
la perfezione armonica del Rustem Pasha camii
il gusto del cibo, l'aroma del te
il disordine caotico delle vie, la sensazione del non bello, il nuovo che si sostiene sulla baracca 
le mani, il canto, l'accudimento, la vicinanza, l'intimità con una donna piena e straniera ed estranea che mi lava come una bambina nell'hammam, nel suo grembo

è poco è tanto. è durato il tempo di un ricordo che sa di dolore.

4 commenti:

IRIDEO ha detto...

Quanto a foto non scherzi neppure tu.
L'islam è ipnosi non lo sapevi? Sono tornato, ho eliminato la moderazione. Quando vuoi...

Smaug ha detto...

Foto bellissime in effetti.

Rossa ha detto...

Ciao Irideo, di solito le foto sono mie ma non questa volta. ho lasciato la macchina a casa. ma qualcuno ha fotografato molo bene per me.
si lo sapevo eccome, sono già stata a contatto, e ho provato la stessa sensazione di magia.
grazie per l'invito, ripasserò...

Rossa ha detto...

Davvero draghetto? trovi? si sono bellissime. sono di qualcuno che sopperisce alle mie mancanze.